Crea sito

FORMAZIONE DEL FEMMINILE - APPENDICE DELLA LEZIONE 10

In questa pagina sarà spiegata la formazione del FEMMINILE in francese. Si ricorda infatti che in francese, come in italiano, tutti i sostantivi hanno un genere: MASCHILE o FEMMINILE. Per alcuni sono presenti entrambi i generi, ed è quindi possibile convertire un sostantivo maschile in femminile.

La forma MASCHILE è quella principale per i sostantivi di cui esistono entrambe le forme, e da esso si genera il FEMMINILE.

La formazione del femminile in francese è stata trattata anche nella lezione "MESTIERI E LAVORI", di cui questa lezione è appendice. In questa pagina verrà comunque approfondito l'argomento.

Le regole per la formazione del femminile dei sostantivi sono le stesse della formazione del femminile degli aggettivi (vai alla lezione 13: AGGETTIVI QUALIFICATIVI), vi sono solo alcune aggiunte da fare.

Vediamo dunque le principali regole in francese per formare il femminile a partire dal maschile dei sostantivi:

1) Normalmente, basta aggiungere una "E" alla forma maschile:

AMI (amico)  →  AMIE (amica)

PRÉSIDENT (presidente) → PRÉSIDENTE (presidentessa)

Se però il sostantivo maschile termina già in "E", al femminile resta invariato:

SECRÉTAIRE (segretario)  →   SECRÉTAIRE (segretaria)

PEINTRE (pittore)  → PEINTRE (pittrice)

CONCIERGE (portiere, portinaio)  → CONCIERGE (portiera, portinaia)

Fanno eccezione quei sostantivi che al maschile terminano in "E" ma hanno il femminile in "ESSE" (si riferiscono generalmente a titoli nobiliari e professioni arcaiche):

PRINCE (principe)   →  PRINCESSE (principessa)

COMTE (conte) → COMTESSE (contessa)

PRÊTRE (prete, sacerdote) → PRÊTRESSE (sacerdotessa)

PAPE (papa) → PAPESSE (papessa)

2) Se il sostantivo maschile termina in "EUR", al femminile diventa "EUSE":

DANSEUR (ballerino) → DANSEUSE (ballerina)

JOUEUR (giocatore) → JOUEUSE (giocatrice)

3) Se il sostantivo maschile termina in "TEUR", al femminile diventa "TRICE"; se termina in " DEUR" diventa "DRICE":

ACTEUR (attore) → ACTRICE   (attrice)

TRADUCTEUR (traduttore)   → TRADUCTRICE (traduttrice)

AMBASSADEUR (ambasciatore) → AMBASSADRICE (ambasciatrice)

Fanno eccezione:

CHANTEUR (cantante uomo)  →  CHANTEUSE  (cantante donna)

DOCTEUR (dottore) → DOCTORESSE  (dottoressa; poco usato, si preferisce lasciarlo al maschile)

4) Se il sostantivo maschile termina in "ER", al femminile diventa "ÈRE":

INFIRMIER  (infermiere) → INFIRMIÈRE  (infermiera)

SORCIER (stregone)  → SORCIÈRE (strega)

5) Se il sostantivo maschile termina in "EN", al femminile diventa "ENNE"; se termina in "AN" diventa "ANNE", se termina in "ON" diventa "ONNE":

CANADIEN (canadese uomo) → CANADIENNE  (canadese donna)

PAYSAN (contadino) → PAYSANNE (contadina)

PATRON (patrono)   → PATRONNE  (patrona)

LION (leone) → LIONNE (leonessa)

6) Se il sostantivo maschile termina in "F" o "P", al femminile diventa "VE":

VEUF (vedovo)   → VEUVE  (vedova)

LOUP (lupo)   →  LOUVE   (lupa)

7) Se il sostantivo maschile termina in "X", al femminile diventa "SE":

ÉPOUX  → ÉPOUSE

8) Se il sostantivo maschile finisce per "AT", al femminile diventa "ATTE". 

CHAT (gatto) →  CHATTE (gatta)

9) Vi sono poi alcuni sostantivi il cui femminile è imprevedibile, e va quindi imparato a memoria:

DUC (duca) →  DUCHESSE (duchessa)

ROI (re)  → REINE (regina)

EMPEREUR (imperatore) → IMPÉRATRICE (imperatrice)

DIEU (dio)  → DÉESSE (dea)

GARÇON (ragazzo) → FILLE (ragazza)

COPAIN (compagno, fidanzato) → COPINE (compagna, fidanzata)